#BOLLALAPLASTICA
IL Progetto

Perché nasce questo progetto?

Complice l’uso diffuso in ogni ambito umano, negli ultimi 50 anni la produzione di plastica è aumentata da 15 milioni a 300 milioni di tonnellate.

Proprio a causa delle difficoltà di smaltimento, però, questa geniale invenzione di fine ‘800 si è trasformata in una vera e propria minaccia per la salute, dal momento che la presenza massiccia all’interno di foreste e corsi d’acqua mette a rischio l’intero ecosistema naturale.

 

Cosa puoi fare?

Parco Nazionale della Sila si fa promotore del progetto “Bolla la plastica”, finalizzato a potenziare e definire una rete di operatori e servizi che rispondano a criteri di eco sostenibilità.

Un messaggio di sensibilizzazione, un invito alle aziende che lavorano in ambito agro/alimentare, ricettivo e artigianale, a rinunciare progressivamente alla plastica nell’ambito delle proprie attività quotidiane, fino alla sua totale eliminazione, a favore di prodotti di più facile smaltimento e nel rispetto della natura e dell’ecosistema. 

Un’azione concreta, nata per promuovere una nuova coscienza a tutela del territorio e della biodiversità, che prevede, per tutti i partner aderenti, la dotazione di un apposito sigillo di riconoscimento, in quanto simbolo di un approccio moderno ed espressione di un modello innovativo, attento all’ambiente e ai suoi abitanti.

Quali sono i vantaggi?

Aderire al progetto non vuol dire solo compiere un gesto d’amore e di coscienza, ma ottenere anche una serie di vantaggi:

  • Un territorio più pulito e più attraente, soprattutto per i turisti
  • Supporto e consulenza nella scelta e nella gestione di materiali alternativi
  • Fruizione di servizi di propaganda gratuita
  • Presenza fissa su tutti i canali pubblicitari

Accredita la tua azienda

Scopri le modalità di adesione